ARIA - la camicia che non suda

Mio account

I pericoli del lavaggio a secco per la tua salute

Per gli uomini d'affari moderni, sempre presi a produrre business e difficilmente presenti a casa, la lavanderia a secco è dispensabile come il proprio telefono. E' un servizio comodo, semplice, veloce ma che può portare con sé una o più insidie.

Ottenere i vestiti puliti senza l'uso di acqua, spesso implica l'uso di sostanze chimiche pericolose che possono avere un impatto negativo sull'ambiente e sulla salute.

Fin da quando è stato creato, il lavaggio a secco ha fatto affidamento su un certo numero di sostanze tossiche e potenzialmente mortali, molte delle quali sono state per fortuna progressivamente eliminate nel corso degli anni.

Sostanze tossiche

Per esempio sono state usate sostanze come il tetracloruro di carbonio, il tricloroetano oppure il Solvente Stoddard (tutte le sostanze chimiche con caratteristiche di tossicità, corrosione, abrasione e proprietà esplosive). Oggi però il demone del settore della pulizia a secco rimane il percloroetilene (o "perc"), una sostanza pericolosa che da tempo ha attirato, giustamente, le critiche dei più famosi gruppi di protezione dell'ambiente e della nostra salute.

Attualmente il perc è usato come agente di pulizia di circa il 90% delle lavanderie a secco in tutto il mondo. Durante il processo di utilizzo, anche se il 99,99% del perc utilizzato per pulire i vestiti venga recuperato, solo piccole dosi di questa sostanza, se vengono rilasciate nelle acque o nell'aria, sono davvero pericolose.

Qualche traccia di questa sostanza può inoltre rimanere sulla tua camicia anche dopo il trattamento. Per questo motivo negli Stati Uniti, alcuni stati (come la California) hanno approvato una legge che vieta l'uso di perc. 

Nel frattempo, le aziende che producono sostanze per le lavanderie a secco, hanno sviluppato agenti di lavaggio innovativi per sostituire il perc. Il famoso decametilciclopentasiloxane (detto D5) è un esempio. A seguito di questa invenzione, diverse società di ricerca (come la no-profit Silicones Environmental, Health and Safety Council ) hanno condotto studi per valutare la pericolosità di questa nuova sostanza. In una ricerca specifica, topi da laboratorio sono stati esposti alla sostanza per sei ore al giorno, cinque giorni alla settimana, per due anni consecutivi.

Quali sono gli effetti dannosi?

Gli scienziati hanno scoperto che l'inalazione di fumi D5 portano ad un rischio maggiore di sviluppare tumori tra i ratti di sesso femminile. Inoltre è dimostrato che l'esposizione a lungo termine di queste sostanze può anche danneggiare il sistema nervoso centrale, il fegato e i reni, ma può anche causare insufficienza respiratoria, perdita di memoria, confusione e pelle secca e screpolata. In caso di gravidanza, l'esposizione a lungo termine al percloroetilene per esempio, può danneggiare un feto in via di sviluppo.

Se non puoi fare a meno della tua lavanderia di fiducia almeno prova ad informarti sui prodotti che utilizza e chiedi con serenità la scheda prodotti usata. Chiedi inoltre, se hanno mai preso in considerazione il passaggio ad altre alternative più ecologiche.

Se invece hai preso coscienza di tutta questa pericolosa realtà per la tua salute e per l'ambiente, allora ti possiamo dire con certezza che esiste una soluzione alla lavanderia.

Qual è l'alternativa?

ARIA, la camicia innovativa dalle alte prestazioni.  La nostra camicia ha delle doti incredibili che possono eliminare tranquillamente i pericoli della lavanderia.

ARIA è una camicia che va lavata semplicemente in lavatrice a 30° o al massimo 40°. Parliamo quindi di un lavaggio semplice e delicato che puoi eseguire con un detersivo biologico. 

Inoltre, una volta lavata nella comodità di casa tua, ARIA ti dona un altro beneficio immediato che ti permetterà di eliminare per sempre la lavanderia:

Non è necessario stirare la camicia. Il tessuto è anti-piega e per questo, una volta lavata, è necessario solo appenderla ad una gruccia (di quelle più grosse, tipo per i cappotti) e lasciarla asciugare da sola. In questo modo si stirerà da sola.

Questa è un'innovazione incredibile di tutto il settore del lavaggio e ciò ti permetterà di eliminare i rischi legati al lavaggio a secco. 

Il tessuto di ARIA non è di cotone e per questo non contribuisce inoltre ad un modello industriale nocivo, pieno di squilibri, che ha ripercussioni sugli esseri umani, sugli animali e su interi ecosistemi.

Lascia un commento

Iscriviti per scoprire l'uscita dei nuovi colori di ARIA e per tutte le nostre news

Lascia qui sotto la tua email